Progetto di virtualizzazione: NETMIND e Twin-Set sul sito vmWare

5.03.2016

vmWare, brand di riferimento per le soluzioni di virtualizzazione, ha presentato sul proprio sito il progetto di virtualizzazione sviluppato da NETMIND per Twin-Set Simona Barbieri, uno dei marchi più rappresentativi della moda donna Made In Italy. 

 

La sfida del progetto di virtualizzazione:

Creare una nuova infrastruttura di virtualizzazione su data center remoto e ottimizzare le prestazioni e i servizi.

Organizzare le attività in modo da gestire con precisione e senza problemi un successivo trasloco presso la nuova sede dell’azienda. Il tutto per far crescere l’infrastruttura tecnologica e adeguarla al cambiamento aziendale in atto.

 

La soluzione:

Twin-Set Simona Barbieri adotta la soluzione vSphere with Operations Management, che consente un migliore utilizzo della capacità e il monitoraggio delle prestazioni.

 

La crescita dell’azienda è coincisa con una frequente richiesta di servizi e di conseguenza di risorse: vSphere with Operations Management è lo strumento che ha permesso di agevola le attività amministrative da parte del personale IT, riducendo i tempi di rilascio dei nuovi servizi. Con il passaggio al nuovo Data Center, vSphere with Operations Management è diventato uno strumento indispensabile per la corretta gestione delle risorse e la pianificazione della crescita delle stesse, poiché pensato per consentire di eseguire applicazioni con elevati livelli di servizio e massimizzare il risparmio sui componenti hardware, tramite un migliore utilizzo della capacità.

 

Risultati e benefici:

  1. L’infrastruttura inserita nel data center ha garantito una maggiore operatività
  2. La virtualizzazione ha generato benefi ci a livello di help desk per la parte It, per quanto concerne la gestione delle macchine
  3. La stabilità del sistema ha permesso la crescita continua del numero delle macchine, in un tempo molto veloce: Twin-Set Simona Barbieri è infatti passata da 25 macchine virtuali a 68
  4. Anche i costi dell’operazione sono stati mantenuti sotto controllo, in linea con il budget allocato
  5. In un prossimo futuro, l’azienda intende riportare l’intero data center, o comunque un parte rilevante di esso, nella nuova sede attualmente in costruzione. L’evoluzione comprenderà anche una nuova architettura di disaster recovery

 

NETMIND e Twin-Set Simona Barbieri: qui il case study presentato sul sito vmWare