Backup in Cloud

17.05.2016

Backup in Cloud: cos’è

Il Backup in Cloud consente di copiare dati su server dislocati in Data Center remoti, in modo che le nostre informazioni possano essere conservate anche in caso di guasti o disastri. Il server off-site può essere ospitato in un Cloud proprietario oppure presso un fornitore pubblico di servizi Cloud, il quale addebita ai clienti la conservazione e la manutenzione dei backup. 

I sistemi di Backup online in genere vengono eseguiti sulla base di tempistiche che vengono determinate dal livello di servizio acquistato dal cliente. Se il cliente ha sottoscritto un contratto per backup giornalieri, per esempio, l'applicazione raccoglie, comprime, crittografa e trasferisce i dati al server del service provider ogni 24 ore. Al fine di ridurre la larghezza di banda utilizzata e il tempo necessario per trasferire i file, il fornitore del servizio potrebbe fornire solo backup incrementali dopo il backup completo iniziale.

 

Quando scegliere il backup in cloud

Il backup online è particolarmente apprezzato da piccoli uffici e realtà che producono pochi dati, per via della sua convenienza. Non è necessario investire su un hardware supplementare ed i backup possono essere eseguiti automaticamente senza intervento manuale.

In ambito aziendale, il Backup in Cloud è principalmente utilizzato per l'archiviazione di dati non critici. Questo avviene poiché alcune aziende presumono che i tempi di ripristino per dati critici in Cloud siano lunghi, ma questo non è necessariamente vero. Questi sistemi sono progrediti molto negli ultimi anni, anche grazie all’ausilio di tecnologie SSD, esistono però limiti fisici alla quantità di dati che possono essere spostati in un determinato periodo di tempo su una rete.

 

Grandi quantità di dati e Cloud Backup

Per alcune specifiche tipologie di aziende, con precise esigenze legate a grandi quantità di dati critici (cioè quelli che necessitano di un ripristino rapido in termini di Business Continuity) la soluzione migliore potrebbe essere rappresentata da sistemi di Backup tradizionali, in quanto il ripristino non è vincolato da variabili di velocità e potenza della rete.

Questo ovviamente non mette al riparo da rischi nel caso in cui incidenti e disastri compromettessero l’integrità dei sistemi in locale. Va fatta quindi un’attenta valutazione dei bisogni aziendali in relazione ai vantaggi ed agli svantaggi offerti dalle più moderne soluzioni.